+39.0824.480000

Nella maggior parte degli edifici storici sono presenti strutture lignee portanti. In passato esse sono state a volte sostituite, anche a fronte di un degrado limitato e localizzato, sulla base di valutazioni tecnico/economiche grossolane. Il recupero correttamente progettato ed eseguito, soddisfa le diverse esigenze tecniche e di conservazione, senza far lievitare il costo dell’intervento.

Sulle strutture esistenti in genere il degrado è localizzato agli appoggi. In tali casi l’intervento è localizzato ed avviene tramite ricostruzioni o rinforzi con protesi. Ultimamente è facile imbattersi in interventi di ripristino di elementi strutturali in legno che seppur egregiamente eseguiti non sono risultati efficaci a causa della cattiva scelta dei materiali di ricostruzione. Ad esempio se in un intervento di ricostruzione di testate degradate si deve procedere alla posa di barre in acciaio non si dovranno usare le malte in commercio per interventi di ripristino locale di cemento armato; il legno è un materiale che subisce forti rigonfiamenti per cui la malta si staccherà dall’elemento strutturale su cui era stata posata.
foto n.5 foto n. 6
foto n.7 foto n.8
Sulle strutture in opera è molto frequente l’osservazione di attacchi biotici (da insetti e/o funghi) sul legno. La valutazione del degrado dovuto a insetti è effettuata mediante l’osservazione diretta e mediante stereomicroscopio dei segni lasciati sul manufatto. Questo permette di identificare l’agente del degrado per l’eradicazione dell’attacco nel caso sia ancora attivo e i trattamenti di prevenzione per preservare il manufatto dopo il risanamento.
Deve essere stato accertato lo stato dell’attacco (pregresso o ancora attivo); in secondo luogo è effettuata l’identificazione della specie mediante analisi dei fori di sfarfallamento e delle gallerie (forma, diametro), del rosume e di altri reperti trovati (larve, insetti adulti).
La valutazione del degrado dovuto a funghi è sempre associato alle studio delle condizioni ambientali in cui si trova il manufatto. Anche in questo caso l’identificazione del degrado (tipo di carie fungina) permette di trovare la soluzione più adeguata al risanamento del manufatto stesso.

FOTO  Analisi ispettiva su struttura esistente