+39.0824.480000

Terremoto e la Casa in X-LAM

Terremoto e la Casa in X-LAM
Un successo tecnologico italiano in Giappone promette di aprire
vaste potenzialità della casa in X-Lam:
per la prima volta una palazzina di sette piani
costruita interamente in X-Lam ha superato
prove anti-sismiche di simulazione di un terremoto
di intensità superiore ai 7 gradi della scala Richter,
dimostrando come una tecnologia rispettosa
dell’ambiente (X-Lam=pannelli in legno)
possa costituire una valida alternativa
ai metodi costruttivi tradizionali.

L’esperimento si chiama Progetto Sofie in collaborazione
tra Ivalsa-Cnr e la Provincia autonoma di Trento.

La casa è stata costruita con pannelli incrociati
secondo il sistema X-lam,
sperimentato una decina d’anni fa in Germania ma poi sviluppato e
perfezionato in Italia.

“Un successo tutto italiano”.

L’ Italia è uno dei paesi a maggiore rischio sismico del mediterraneo.

Le caratteristiche geologiche, la frequenza dei terremoti che hanno storicamente interessato il nostro territorio e l’intensità che alcuni di essi hanno raggiunto, hanno determinato nel corso della storia un impatto sociale ed economico rilevante.

Il legno, materiale storico utilizzato da secoli in architettura, rappresenta la risposta ideale al bisogno di realizzare strutture pubbliche e private in zone ad elevato rischio sismico.

Peso specifico risulta essere molto più leggero del calcestruzzo e quindi risponde meglio alle violente forze di un terremoto.

Il legno è molto più duttile rispetto al cemento, di conseguenza è in grado di dissipare in modo più efficace le sollecitazioni derivanti dalle scosse sismiche.

Ma il legno da solo non è sufficiente a far sì che una costruzione sia ritenuta antisismica.

La reale sicurezza sismica deve essere certificata attraverso test di laboratorio e prove effettuate con strumenti idonei.

Quindi nonostante la migliore risposta generale di una costruzione in legno rispetto ad una tradizionale, Nuove Architetture Case in Legno, mostrando un grande senso di responsabilità nei confronti dei propri clienti e delle istituzioni per quanto riguarda la realizzazione di opere pubbliche, ha investito negli anni molte risorse per ottimizzare tutti gli elementi che compongono una struttura in legno antisismica.

Ad esempio si è dimostrato come sia fondamentale l’impiego di particolari connessioni e giunzioni fra le pareti e tra gli elementi costruttivi per determinare una risposta perfetta alle forze sismiche.